Gruppi di Catechesi - Parrocchia della Natività della Beata Vergine Maria - Maserà di Padova (PD)

Vai ai contenuti

Menu principale:


GRUPPO DI CATECHESI DEI RAGAZZI


Nella nostra comunità sono molte le attività per i ragazzi di ogni fascia di età. La catechesi di certo accompagna la crescita di ogni ragazzo e per questo diamo i nomi delle catechiste e catechisti per poterli contattare in caso di bisogno e una base delle attività svolte in ogni gruppo che prende spunto e origine dal percorso di Iniziazione Cristiana della nostra Diocesi di Padova.

http://www.ufficioannuncioecatechesi.diocesipadova.it/il-rinnovato-cammino-icfr/

Percorso post-battesimale
Il desiderio e il bisogno di costruire insieme il "dopo" della nascita ha portato a pensare a una proposta di accompagnamento, consapevoli che la realtà delle giovani coppie, spesso più fragili in quanto sempre più sole, e quella dei genitori, sempre più insicuri, chiedono una particolare attenzione pastorale.
È così che il tempo post-battesimale diventa tempo di mistagogia nel quale approfondire quanto i genitori hanno chiesto per i loro figli: il dono del Battesimo. Ma è anche, per i genitori stessi, un’occasione per riscoprire la relazione di fede personale e il rapporto con la comunità cristiana.

Possiamo riassumere così gli obiettivi proposti in questo periodo:
1) consegnare un sussidio con queste caratteristiche:

  • che valorizzi i genitori che entrano come veri protagonisti nel cammino di fede dei loro figli, così che la loro esperienza di vita divenga risorsa per la comunità;

  • che possa diventare, per la comunità che lo propone, attraverso l’équipe, una concreta esperienza di primo o secondo annuncio del vangelo, in modo che nel momento in cui annuncia il vangelo essa stessa ne venga fecondata;

  • che sia adattabile, dinamico, cioè da sperimentare e utilizzare prendendo ciò che può servire in quella determinata situazione, aggiungendo ciò che pare più adeguato e fattibile in quella data realtà;

  • che tenga come riferimento e sfondo il Catechismo dei fanciulli;


2) passare da una pastorale delle occasioni in funzione dei sacramenti a una pastorale unitaria e per la vita cristiana, che si inserisca all’interno del cammino di Iniziazione cristiana che comincia dalla richiesta del Battesimo per il proprio figlio da parte dei genitori;

3) continuare il percorso avviato prima del Battesimo con i genitori accompagnandoli nella riscoperta/condivisione della loro fede e sostenendoli nel loro insostituibile compito educativo;

4) coltivare le relazioni, così da far sentire la famiglia "a casa" nella comunità cristiana per continuare il cammino di formazione.

Contatti:
don Michele 348 0541232

Percorso di Prima Evangelizzazione

È la fase iniziale che pone maggior attenzione ai genitori, i ragazzi sono coinvolti per alcuni momenti di catechesi, per alcuni incontri celebrativi per formare il gruppo e iniziare una graduale conoscenza di Gesù. I ragazzi coinvolti sono i ragazzi di prima elementare.

OBIETTIVI

  • Creare le condizioni perché si formi il gruppo che compirà il cammino;

  • Avviare una graduale scoperta e conoscenza della persona di Gesù;

  • Far percepire la gioia di essere parte della "famiglia" dei cristiani e desiderare di  continuare il cammino con gli amici e i genitori.


TEMPI

Il PRIMO TEMPO dura
un anno.

Per molti bambini questo tempo rappresenta il primo incontro con la realtà di fede cristiana :  è, infatti, sempre più frequente che la famiglia non li abbia aiutati a sviluppare il senso religioso né abbia trasmesso loro gli elementi più semplici della vita cristiana e della fede. Pertanto i catechisti che accompagneranno il gruppo di questi bambini, dovranno attivare un avvio progressivo in modo da sviluppare il gusto dello stare insieme nella conoscenza e nel   rispetto reciproco e poi gradualmente offrire loro gli elementi basilari della vita cristiana e della conoscenza di Gesù .
Gli incontri possono essere intensificati nel periodo di Avvento e Quaresima.
Gli incontri sono una volta al mese, circa, genitori e ragazzi insieme, per aiutare i ragazzi a vivere gli incontri insieme e per creare il gruppo.
Gli incontri si svolgono normalmente in Centro Parrocchiale o alla Scuola Materna.


CELEBRAZIONI
Al termine del percorso un momento celebrativo vuole essere l’ingresso nel gruppo dell’Iniziazione Cristiana, condiviso con tutta la comunità parrocchiale, durante l’Eucaristia domenicale, che ricorda i ragazzi che iniziano il percorso di IC assieme alle famiglie e prega per loro.

Contatti:
Vittoria Biasion 345 5705136
don Roberto 338 6067880
don Michele 348 0541232


Percorso di Primo discepolato
L’Itinerario del Discepolato si sviluppa in tre tappe che conducono all’inizio del Quarto Discepolato, tempo rappresentato dall’Ultima Quaresima.
L’obiettivo generale di questo tempo si può così riassumere: offrire ai ragazzi un tempo in cui fare esperienza di vita cristiana attraverso l’ascolto della Parola di Dio, la celebrazione e la testimonianza della comunità cristiana, affinché scelgano di amare Gesù e di seguirlo diventando suoi discepoli e di far parte della comunità stessa, adeguatamente alla loro età e condizione di vita.


OBIETTIVI

Per ogni tappa ci sono degli obiettivi specifici che si riferiscono sia ai contenuti di fede e sia ad alcuni atteggiamenti da maturare nel fanciullo/ragazzo. Per il primo discepolato gli obiettivi sono:

  • Scoprire, conoscere e incontrare Gesù e scegliere di seguirlo.

  • Educare all’ "arte" dell’ascolto.


TEMPI

Gli incontri sono una volta ogni due settimane in Centro Parrocchiale con i ragazzi da soli insieme alle catechiste per creare sempre più il gruppo.


CELEBRAZIONI
Al termine del percorso un momento celebrativo si consegnerà il libro dei Vangeli ai ragazzi, testo che diventerà compagno di viaggio del loro percorso e del loro conoscere sempre meglio Gesù.

Contatti:
Antonella Borille 346 3082056
Catia Boin 320 7647527
Rosanna Annunziata 393 1850693
don Roberto 338 6067880
don Michele 348 0541232


Percorso di secondo discepolato
L’Itinerario del Discepolato si sviluppa in tre tappe che conducono all’inizio del Quarto Discepolato, tempo rappresentato dall’Ultima Quaresima.
L’obiettivo generale di questo tempo si può così riassumere: offrire ai ragazzi un tempo in cui fare esperienza di vita cristiana attraverso l’ascolto della Parola di Dio, la celebrazione e la testimonianza della comunità cristiana, affinché scelgano di amare Gesù e di seguirlo diventando suoi discepoli e di far parte della comunità stessa, adeguatamente alla loro età e condizione di vita.

OBIETTIVI

Per ogni tappa ci sono degli obiettivi specifici che si riferiscono sia ai contenuti di fede e sia ad alcuni atteggiamenti da maturare nel fanciullo/ragazzo. Per il secondo discepolato gli obiettivi sono:

  • Scoprire attraverso Gesù il volto di Dio Padre che ci ama e agisce nella storia.

  • Abilitare all’ "arte" della preghiera.

  • Iniziare a vivere la fraternità insieme alla comunità cristiana.


TEMPI

Gli incontri sono una volta ogni due settimane in Centro Parrocchiale con i ragazzi da soli insieme alle catechiste per creare sempre più il gruppo.


CELEBRAZIONI
Durante la Quaresima, i ragazzi ricevono la Croce, il segno dell’amore del Signore per la loro vita. Quell’amico che hanno conosciuto nella sua Parola è capace di donare la sua vita per noi, muore per noi per amarvi fino in fondo.
Quella stessa croce sarà da tenere per la celebrazione della Prima confessione e per la celebrazione della Cresima e comunione.

Contatti:
Adriana Melega 346 5248189
Bruna Bernazzi 342 1819725
Donatella Briani 339 1279247
Luigina Compagno 347 9382581
Suor Emanuela Origoni 339 7388894
don Roberto 338 6067880
don Michele 348 0541232


Percorso di terzo discepolato
L’Itinerario del Discepolato si sviluppa in tre tappe che conducono all’inizio del Quarto Discepolato, tempo rappresentato dall’Ultima Quaresima.
L’obiettivo generale di questo tempo si può così riassumere: offrire ai ragazzi un tempo in cui fare esperienza di vita cristiana attraverso l’ascolto della Parola di Dio, la celebrazione e la testimonianza della comunità cristiana, affinché scelgano di amare Gesù e di seguirlo diventando suoi discepoli e di far parte della comunità stessa, adeguatamente alla loro età e condizione di vita.


OBIETTIVI

Per ogni tappa ci sono degli obiettivi specifici che si riferiscono sia ai contenuti di fede e sia ad alcuni atteggiamenti da maturare nel fanciullo/ragazzo. Per il terzo discepolato gli obiettivi sono:

  • Scoprire la novità della vita cristiana.

  • Abilitare all’ "arte" del discernere.

  • Vivere gesti di misericordia e solidarietà con la comunità cristiana.


TEMPI

Il percorso dei ragazzi si intensifica e sempre più vogliamo con loro vivere incontri impegnati e carichi anche del bene reciproco e dell’intensità dovuta a tappe importanti del loro percorso.
Per questo gli incontri sono una volta ogni settimana in Centro Parrocchiale con i ragazzi da soli insieme alle catechiste per creare sempre più il gruppo.


CELEBRAZIONI
Durante la Quaresima, i ragazzi ricevono il Sacramento della Prima Riconciliazione (Prima confessione) e il Comandamento dell’Amore, sintesi del bene che Dio ci vuole e ci aiuta a riconoscere il suo perdono infinito verso tutti noi.

Contatti:
Leopolda Zinato 346 6301593
Mara Baldin 329 4042265
Mario Segato 346 0156864
Sandra Pasquetto 338 5232596
don Roberto 338 6067880
don Michele 348 0541232


Percorso di quarto discepolato e ultima quaresima

Con l’iniziazione cristiana la Chiesa madre genera i suoi figli e, contemporaneamente, rigenera se stessa. Per "iniziazione cristiana" (IC), infatti, si intende il cammino di fede che, grazie ai sacramenti del Battesimo, della Cresima e dell’Eucaristia, inserisce nel mistero di Cristo e della Chiesa, cioè fa diventare cristiani.
È un itinerario progressivo ed unitario, che nasce dall’annuncio, si approfondisce nella catechesi e trova il suo culmine nella celebrazione dei tre sacramenti, i quali non sono, perciò, tre azioni sacre autonome e senza collegamento, ma «sono tra loro talmente congiunti, da essere richiesti insieme per la piena iniziazione cristiana» (Codice di Diritto Canonico, can. 842, § 2)
Il «luogo ordinario» del cammino di IC è la parrocchia, attraverso la quale «la diocesi esprime la propria dimensione locale» e a cui si dovrà restituire «quella figura di Chiesa eucaristica che ne svela la natura di mistero di comunione e di missione».

OBIETTIVI

Vorremmo aiutare i ragazzi a raggiungere alcuni obiettivi con la consapevolezza di poterlo fare sempre come seminatori in un terreno che con pazienza farà germogliare il seme:

  • Riconoscere la profondità dei segni che esprimono la vita cristiana: l’acqua, il pane, il soffio dello Spirito, l’olio.

  • Comprendere gli spazi liturgici della chiesa: porta, navata, battistero, ambone, altare, tabernacolo.

  • Mettere al centro il senso dei Sacramenti nella vita cristiana: il Battesimo, la Cresima e l’Eucaristia.


TEMPI

Il percorso dei ragazzi si intensifica e sempre più vogliamo con loro vivere incontri impegnati e carichi anche del bene reciproco e dell’intensità dovuta a tappe importanti del loro percorso.
Per questo gli incontri sono una volta ogni settimana in Centro Parrocchiale con i ragazzi da soli insieme alle catechiste per creare sempre più il gruppo.


CELEBRAZIONI
Durante la Quaresima, i ragazzi vivranno il Rito della Chiamata, l’elezione perché la comunità conosca quanti riceveranno i Sacramenti e possa pregare per loro.
Nelle domeniche di Quaresima vivranno i Riti delle Grandi Intercessioni (acqua, luce, vita) e infine nella domenica in albis, la prima domenica dopo Pasqua, i Sacramenti della Cresima e della Prima Comunione.

Contatti:
Enrica De Benetti 349 8545603
Gianna Vettore 339 7873223
Matteo Tosato 328 7331309
Suor Emanuela Origoni 339 7388894
don Roberto 338 6067880
don Michele 348 0541232


Percorso di Prima fraternità

Inizia un percorso completamente nuovo per i nostri ragazzi e anche per la nostra comunità.
L'obiettivo non è più guardare al sacramento della confermazione e alla preparazione di esso, ma piuttosto il riconoscere quanto è stato donato e poterne scoprire la bellezza e le possibilità dentro alla nostra comunità e al mondo.
Ecco allora che la prospettiva è quella di un cammino che vuole aiutare i ragazzi a raggiungere una maggior consapevolezza di se stessi, delle loro qualità, delle loro doti, delle loro possibilità, del valore del servizio per cominciare e continuare qualcosa di grande e bello! Vorremmo usare un’immagine per il percorso, anche se non immediatamente vicina ai ragazzi, ma abbastanza conosciuta. L’immagine è quella dell’andare al largo, attraverso una barca che è la loro vita, accogliendo all’interno quanti partecipano alla nostra vita e sentendoci guidati e sostenuti nel percorso dai cartelli, gli aiuti, le persone…
In un primo anno daremo valore al viaggio e a quanto serve per esso, in un secondo anno il percorso si farà più operativo, guardando ai vari luoghi da visitare, in cui rendere possibile un nostro servizio e quindi uno sguardo finale, nel terzo anno, a quelle che sono le mete, le possibilità e le attenzioni da avere nel cammino.
 
OBIETTIVI

In quest’anno in particolare i ragazzi saranno portati a conoscere loro stessi, la bellezza di quello che sono, delle persone che hanno accanto, sperimenteranno i loro limiti e la possibilità di crescere di fronte ad essi, aiutati da chi è loro guida, come da tutti i loro amici. In questo modo sapranno prendere il necessario per il loro viaggio, il materiale, le conoscenze, gli strumenti utili per comunicare il loro cammino e scoprire la bellezza dello stare insieme. Ad accompagnarci i personaggi biblici che hanno realizzato la storia della salvezza, soffermandosi su come loro hanno risposto alla chiamata del Signore e al suo progetto, come hanno camminato con lui, cercando di ascoltare la sua voce.

Primo passaggio: L’identità  RETE PRIMO INCONTRO  Meta: Mamma - Battesimo
Secondo passaggio: Chi è con me? Amici e Affetti   Meta: Animatori - Festa della Pace
Terzo passaggio: Parola di Dio: Comunicare e fragilità  Meta: Centri di ascolto
Quarto passaggio: Fragilità come punto di partenza e di forza  Meta: Consegna al mare

TEMPI

Gli incontri sono una volta ogni due settimane in Centro Parrocchiale con i ragazzi da soli insieme alle catechiste per creare sempre più il gruppo.


CELEBRAZIONI
Alla fine dell’anno consegniamo ai ragazzi la preghiera del Signore per dare valore a quanto la preghiera sia la forza del cammino di ogni giorno e di tutta la vita.

Contatti:
Caterina Resini 347 3127820
Lucia Lunardi 333 3905854
Nicoletta Picello 348 8936009
don Roberto 338 6067880
don Michele 348 0541232


Percorso di seconda fraternità

Continua un percorso cominciato ma sempre nuovo per i nostri ragazzi e anche per la nostra comunità. L'obiettivo non è più guardare al sacramento della confermazione e alla preparazione di esso, ma piuttosto il riconoscere quanto è stato donato e poterne scoprire la bellezza e le possibilità dentro alla nostra comunità e al mondo.
Ecco allora che la prospettiva è quella di un cammino che vuole aiutare i ragazzi a raggiungere una maggior consapevolezza di se stessi, delle loro qualità, delle loro doti, delle loro possibilità, del valore del servizio per cominciare e continuare qualcosa di grande e bello!
Dopo aver usato l’immagine dell’andare al largo, attraverso una barca che è la loro vita, ora andremo a riconoscere la mappa del percorso da fare, una mappa che comporremmo di incontro in incontro…
Ecco il valore al viaggio e alle varie "isole", tappe che incontreremo, luoghi da visitare, in cui rendere possibile un nostro servizio e quindi uno sguardo finale.

OBIETTIVI

In quest’anno in particolare i ragazzi saranno portati a conoscere la loro comunità attraverso le persone, le testimonianze, il senso del crescere e del credere dentro alla nostra comunità, a partire dall’esempio delle persone attorno a loro e soprattutto attraverso il dono della comunità cristiana. Essa fin dai primi secoli ha creduto e professato la sua fede e attraverso essa è cresciuta, maturata, migliorata, ha messo in gioco se stessa, si è messa a servizio e ha dato vita a tanti uomini e donne di buona volontà. Ciascun ragazzo conoscerà meglio le parole del Credo e attraverso essa entrerà in contatto con le varie realtà delle prima comunità cristiane e soprattutto della loro comunità di Dolo, delle tante persone che la abitano e la rendono bella con il loro prezioso servizio.

Primo parte: Credere  - Carità (Caritas)
Secondo parte: Impegno - Progetto (Fidas/Sagra)
Terzo parte: Educare - Sognare/futuro (Educatore/Medico)

TEMPI

Gli incontri sono una volta ogni due settimane in Centro Parrocchiale con i ragazzi da soli insieme alle catechiste per creare sempre più il gruppo.


CELEBRAZIONI
Alla fine dell’anno consegniamo ai ragazzi il Credo, la Professione di Fede per dare valore a quanto la nostra fede vada scoperta e approfondita continuamente.

Contatti:
Lorella Cattelan 348 0434874
Paola Polonio 349 3484299
Sebastiano Moro 329 3561998
don Roberto 338 6067880
don Michele 348 0541232


 
Torna ai contenuti | Torna al menu